Andrea Dorigato

Via Sommarive, 9 - 38123 Povo
tel. 0461 283724
andrea.dorigato[at]unitn [dot] it
Preparazione e caratterizzazione di compositi multifunzionali a cambiamento di fase per lo stoccaggio di energia termica.
lunedì 01 aprile 2019

E’ stato di recente dimostrato che materiali di origine paraffinica sono in grado, grazie al cambiamento di fase a temperature predefinite, di assorbire e cedere calore in intervalli di temperatura ben definiti, e vicini alle condizioni atmosferiche esterne. L’idea del presente lavoro di tesi è quella di additivare le matrici tradizionalmente utilizzate per i compositi strutturali con questa tipologia di materiali a cambiamento di fase, producendo quindi dei compositi multifunzionali con la capacità di assorbire/cedere calore in funzione delle condizioni ambientali esterne. La potenziale applicazione di questi prodotti spazia dal settore sportivo al settore industriale, civile e residenziale. Verranno prese in considerazione matrici termoplastiche e termoindurenti, e diverse tipologie di fibre (lunghe e corte). Verranno presi in considerazione anche materiali compositi a matrice singola (single polymer composites). Sarà inoltre considerata l’influenza dell’introduzione dei materiali a cambiamento di fase sulle proprietà strutturali dei compositi preparati.

Preparazione e caratterizzazione di miscele polimeriche a cambiamento di fase completamente biodegradabili per applicazioni nel campo dal packaging.
lunedì 01 aprile 2019

E’ stato di recente dimostrato che alcuni materiali di origine biodegradabile (es. polietilenglicole, acidi grassi) sono in grado, grazie al cambiamento di fase a temperature predefinite, di assorbire e cedere calore in intervalli di temperatura ben definiti, e vicini alle condizioni atmosferiche esterne. L’idea del presente lavoro di tesi è quella di fare assorbire tali materiali in matrici polimeriche biodegradabili da utilizzare nel settore del packaging, per produrre materiali multifunzionali in grado di cedere/assorbire calore in intervalli di temperatura prefissati.

Preparazione di laminati compositi strutturali con capacità di self sensing ed autoriparanti.
lunedì 01 aprile 2019

E’ stato dimostrato come l’introduzione di nanocariche conduttive all’interno di polimeri fibrorinforzati permetta il monitoraggio elettrico della salute strutturale e dello stress nei materiali prodotti. Inoltre l’utilizzo di matrici polimeriche con temperatura di fusione relativamente bassa in abbinamento a matrici polimeriche per compositi strutturali può consentire la riparazione del danno all’interno del materiale per effetto termico. L’idea del presente lavoro è quella di sviluppare dei sistemi compositi in grado di monitorare il danno per via elettrica ed in grado di auto-ripararsi per effetto Joule grazie all’introduzione di nanocariche elettricamente conduttive. Saranno prese in considerazione diverse matrici polimeriche (biodegradabili e non) e diverse nanocariche carboniose.

Produzione e caratterizzazione di nuovi manufatti polimerici con l’utilizzo di superpolimeri tramite il processo di fusion deposition modeling (stampaggio 3D)
lunedì 01 aprile 2019

L’idea del presente lavoro è quella di utilizzare superpolimeri (PEEK, PEI) come matrici per la produzione di componenti tramite il processo di fusion deposition modelling (stampaggio 3D). Le proprietà morfologiche e termo-meccaniche dei materiali prodotti sarà preso in considerazione.

Sviluppo di nuovi intonaci a base calce multifunzioniali per il thermal energy storage/release.
lunedì 01 aprile 2019

Nell'ambito di un progetto di ricerca in collaborazione con la ditta Tassullo (TN), si svolgerà una ricerca con l’obiettivo di sviluppare prodotti innovativi a base calce multifunzionali, in grado di cedere/assorbire calore in intervalli di temperatura ben definiti, da utilizzare prevalentemente nel settore industriale. Verranno considerate diverse tipologie di materiali a cambiamento di fase, con prove di applicazione sul campo a seguito di una dettagliata caratterizzazione microstrutturale e termica. L'attività svolta potrebbe essere poi propedeutica ad un inserimento lavorativo presso la ditta Tassullo.

Utilizzo dell’analisi del ciclo di vita (LCA) per lo sviluppo dell’Environmental Product Declaration (EPD) di prodotti innovativi a base calce
lunedì 01 aprile 2019

Nell'ambito di un progetto di ricerca in collaborazione con la ditta Tassullo (TN), si svolgerà una ricerca con l’obiettivo di valutare l’impatto ambientale di diversi prodotti innovativi a base calce tramite la metodologia del Life Cycle Assesment (LCA). Verrà poi elaborato un documento finalizzato al rilascio dell’Environmental Product Declaration (EPD). L’analisi verrà svolta tramite l’utilizzo del software Sima Pro, a seguito dell’acquisizione dei dati di partenza per l’analisi dall’azienda. L'attività svolta potrebbe essere poi propedeutica ad un inserimento lavorativo presso la ditta Tassullo.