Annamaria Perino

Via Verdi, 26 - 38122 Trento
tel. 0461 283710
annamaria.perino[at]unitn [dot] it
Formazione

A.A. 1992-1993: Laurea in SCIENZE POLITICHE - indirizzo politico-sociale - conseguita il 28/01/1993 presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bologna, con il punteggio di 105 su 110. La tesi, una ricerca empirica sul mondo del bodybuilding, recava il seguente titolo: “Cultura/coltura del corpo ed identità sociale”.

A.A. 1993-1994: Corso di Perfezionamento in SOCIOLOGIA dal titolo “Sessualità e relazione sociale”, conseguito presso l’Università degli Studi di Parma (Facoltà di Lettere, Istituto di Sociologia) con tesi dal titolo: “Essere in due: dimensione intersoggettiva e differenza sessuale”. Giudizio finale: ottimo.

A.A. 1998-1999: Dottorato di ricerca in “SOCIOLOGIA, TEORIA E METODOLOGIA DEL SERVIZIO SOCIALE”, conseguito il 21/01/2000 presso l’Università degli Studi di Trieste (Dipartimento di Scienze dell’Uomo) con la tesi dal titolo “L’infanzia abusata. Metodologie e politiche di intervento in un contesto locale”.

A.A. 2019-2020: Laurea Magistrale in “Politiche e Management per il Welfare”, Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti e Pescara, con la tesi "C’è posto per l’Assistente Sociale nei servizi per le Cure Palliative? Riflessioni e proposte a partire dai risultati di una indagine nazionale". Votazione finale: 106/110.
 

 

Carriera accademica ed attività didattica

A.A. 2000-2001: Professore a contratto per la disciplina “Sociologia della marginalità e della devianza” presso la Scuola Regionale Interateneo di Specializzazione per la Formazione degli insegnanti della scuola secondaria, dell’Università degli Studi di Venezia.

A.A. 2002-2003: attribuzione del contratto per un modulo di 25 ore all’interno dell’insegnamento di “Metodologia delle scienze sociali” presso il Corso di Laurea in Sociologia del Terziario Avanzato della Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Bologna, sede di Forlì.

Docente del corso di formazione “Esperta qualità in ambito Socio-Sanitario”, presso il Corso di Laurea in Scienze del Servizio Sociale (LiSS) – Facoltà di Scienze della Formazione – Università degli Studi di Verona.

Docente a contratto per il modulo di insegnamento di 24 ore dal titolo “Il servizio sociale di comunità” - Metodologia del Servizio sociale, presso la Laurea Specialistica “MOSS”, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

A.A. 2003-2004: attribuzione dell’insegnamento “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale” – Moduli A, B e C - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

A.A. 2004-2005: attribuzione dell’insegnamento “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale” (Moduli A, B e C) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodologia del Servizio Sociale” (Mod. D-E) - Laurea Specialistica in Metodologia e Organizzazione del Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Fondamenti di Servizio Sociale” - Laurea Specialistica in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

Dal 21 gennaio 2005 ricercatore a tempo indeterminato presso la Facoltà di Sociologia dell’Università degli Studi di Trento.

21/10/2005: docenza al Corso di formazione per responsabili di enti che operano nel sociale, organizzato dall’Istituto Regionale di Studi e Ricerca Sociale di Trento. Argomento del corso: Gli strumenti dell’integrazione sociosanitaria.

A.A. 2005-2006: docente del corso “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale” (Moduli A-B-C) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodologia del Servizio Sociale” (Mod. A-B-C) - Laurea Specialistica in Metodologia e Organizzazione del Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso di formazione “Competenze per la governance dei servizi sociali a livello locale”, destinato a responsabili di enti che operano nel sociale, organizzato dall’Istituto Regionale di Studi e Ricerca Sociale di Trento.

Docente al Master di primo livello in gestione delle Organizzazioni Non Profit e cooperative sociali – Università degli Studi di Trento, Facoltà di Economia.

Docente del corso “Fondamenti di Servizio Sociale” - Laurea Specialistica in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

Docente del corso “Principi, metodi e tecniche del Servizio Sociale”, Laurea Triennale in Operatore di Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

Docente al corso di formazione socio-sanitaria per l’assistenza agli immigrati, organizzato dall’associazione “La Panchina”, di Trento.

Docente al Corso master MaSS-Sociologia Sanitaria, presso l’Università degli Studi di Salerno.

Dall’anno accademico 2005-2006 rappresentante dei ricercatori nella Giunta del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università degli Studi di Trento.

Dal marzo 2006 Presidente della Commissione Tirocini di Servizio Sociale (Corso di Laurea Triennale in Servizio Sociale – Università degli Studi di Trento).

A.A. 2006-2007: docente del corso “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale” (Moduli A-B-C) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodologia del Servizio Sociale” (Moduli A-B-C) - Laurea Specialistica in Metodologia e Organizzazione del Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.
Docente del corso “Fondamenti di Servizio Sociale” - Laurea Specialistica in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

Docente del corso “Metodi e Tecniche Avanzate di Servizio Sociale” - Laurea Specialistica in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

A.A. 2007-2008: docente del corso “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale” - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodologia del Servizio Sociale” - Laurea Specialistica in Metodologia e Organizzazione del Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Fondamenti di Servizio Sociale” - Laurea Specialistica in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

Docente del corso “Metodi e Tecniche Avanzate di Servizio Sociale” - Laurea Specialistica in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

A.A. 2008-2009: docente del corso “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale I” (12 crediti) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodologia del Servizio Sociale (c.so avanzato)” (12 crediti)- Laurea Magistrale in Metodologia e Organizzazione del Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Incarico di docenza interateneo per il corso “Fondamenti di Servizio Sociale” (5,5 crediti) - Laurea Magistrale in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

Incarico di docenza interateneo per il corso “Metodi e Tecniche Avanzate di Servizio Sociale” (5,5 crediti) - Laurea Magistrale in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

A.A. 2009-2010: docente del corso “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale I” (12 crediti) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodologia del Servizio Sociale (c.so avanzato)” (12 crediti)- Laurea Magistrale in Metodologia e Organizzazione del Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Incarico di docenza interateneo per il corso “Fondamenti di Servizio Sociale” (5,5 crediti) - Laurea Magistrale in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

Incarico di docenza interateneo per il corso “Metodi e Tecniche Avanzate di Servizio Sociale” (5,5 crediti) - Laurea Magistrale in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

A.A. 2010-2011:  docente del corso “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale I” (12 crediti) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodologia del Servizio Sociale (c.so avanzato)” (12 crediti)- Laurea Magistrale in Metodologia e Organizzazione del Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Incarico di docenza interateneo per il corso “Metodologia e tecniche del Servizio Sociale” (12 crediti) - Laurea Triennale in Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

Incarico di docenza interateneo per il corso “Metodi e Tecniche Avanzate di Servizio Sociale” (5,5 crediti) - Laurea Magistrale in Scienze del Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

A.A. 2011-2012: docente del corso “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale I” (12 crediti) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodologia del Servizio Sociale (c.so avanzato)” (12 crediti) - Laurea Magistrale in Metodologia e Organizzazione del Servizio Sociale, Facoltà di Sociologia, Università degli Studi di Trento.

Incarico di docenza interateneo per il corso “Metodologia e tecniche del Servizio Sociale” (12 crediti) - Laurea Triennale in Servizio Sociale, Università degli Studi della Magna Græcia - Catanzaro.

Docente al Corso di Alta Formazione "Dalla programmazione alla progettazione sociale. Nuovi strumenti di intervento socio-sanitario”, Facoltà di Scienze Politiche, Università degli Studi di Bologna.

A.A. 2012-2013: docente del corso “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale I” (12 crediti) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodologia del lavoro nei servizi sociali” (6 crediti) - Laurea Magistrale in Metodologia,Organizzazione e Valutazione dei servizi sociali, DIiartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

A.A. 2013-2014: docente del corso “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale I” (12 crediti) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodologia del lavoro nei servizi sociali” (6 crediti)- Laurea Magistrale in Metodologia, Organizzazione e Valutazione dei servizi sociali, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Docente al Corso di Alta Formazione “Dalla programmazione alla progettazione sociale. Nuovi strumenti di intervento socio-sanitario” (co-referente del modulo “L’organizzazione e la gestione degli interventi”), Scuola di Scienze Politiche – sede di Forlì, Università degli Studi di Bologna.

Docente al Master CoDe – Joint European Master in Comparative Local Development e responsabile del modulo “Social Foundation of Local Development”.

A.A. 2014-2015: docente del corso “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale I” (12 crediti) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodologia del lavoro nei servizi sociali” (6 crediti)- Laurea Magistrale in Metodologia, Organizzazione e Valutazione dei servizi sociali, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Docente al Corso di Alta Formazione “Dalla programmazione alla progettazione sociale. Nuovi strumenti di intervento socio-sanitario” (co-referente del modulo “L’organizzazione e la gestione degli interventi”), Scuola di Scienze Politiche – sede di Forlì, Università degli Studi di Bologna.

Docente al Master CoDe – Joint European Master in Comparative Local Development e responsabile del modulo “Social Foundation of Local Development”.

A.A. 2015-2016: docente del corso “Metodi e Tecniche del Servizio Sociale I” (12 crediti) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodi e tecniche del lavoro nei servizi sociali (c.a.)” (6 crediti) - Laurea Magistrale in Metodologia, Organizzazione e Valutazione dei servizi sociali, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Docente al Corso di Alta Formazione “Dalla programmazione alla progettazione sociale. Nuovi strumenti di intervento socio-sanitario” (co-referente del modulo “L’organizzazione e la gestione degli interventi”), Scuola di Scienze Politiche – sede di Forlì, Università degli Studi di Bologna.

Docente al Master CoDe – Joint European Master in Comparative Local Development responsabile del modulo “Social Foundation of Local Development”.  Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale - Università degli Studi di Trento.

A. A. 2016-2017: docente del corso “Metodi e Tecni:che del Servizio Sociale II” (12 crediti) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodi e tecniche del lavoro nei servizi sociali (c.a.)” (6 crediti) - Laurea Magistrale in Metodologia, Organizzazione e Valutazione dei servizi sociali, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

A.A. 2017-2018: docente del corso “Modelli di organizzazione per il Servizio Sociale” (6 crediti) - Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodi e tecniche del lavoro nei servizi sociali (c.a.)” (6 crediti) - Laurea Magistrale in Metodologia, Organizzazione e Valutazione dei servizi sociali, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

A.A. 2018-2019: docente del corso Modelli di organizzazione per il Servizio Sociale” (6 crediti), Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Docente del corso “Metodi e tecniche del lavoro nei servizi sociali (c.a.)” (6 crediti), Laurea Magistrale in Metodologia, Organizzazione e Valutazione dei servizi sociali, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Incarico di docenza per il corso “Organizzazione dei servizi sociali” (6 crediti), Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali, Università degli Studi di Padova.

Incarico di docenza presso il Master di primo livello "Death studies & the end of life for the intervention of support and the accompanying", Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata, Università degli Studi di Padova.

A.A. 2019-2020: docente del corso Modelli di organizzazione per il Servizio Sociale” (6 crediti), Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Incarico di docenza per il corso “Organizzazione dei servizi sociali” (6 crediti), Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali, Università degli Studi di Padova.

Incarico di docenza per il corso “Organizzazione dei servizi sociali” (2 crediti), Corso di Laurea in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica, Università degli Studi di Verona, Scuola di Medicina e Chirurgia, Polo Universitario delle professioni sanitarie di Trento e Rovereto.

Incarico di docenza per il Master di primo livello “Death studies & end of life for the intervention of support and the accompanying" Dipartimento di Filosofia, Sociologia, Pedagogia e Psicologia Applicata - Università degli Studi di Padova.

A.A. 2020-2021: docente del corso Modelli di organizzazione per il Servizio Sociale” (6 crediti), Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale, Università degli Studi di Trento.

Incarico di docenza per il corso “Organizzazione dei servizi sociali” (6 crediti), Corso di Laurea in Servizio Sociale, Dipartimento di Scienze Politiche, Giuridiche e Studi Internazionali, Università degli Studi di Padova.

Incarico di docenza per il corso “Organizzazione dei servizi sociali” (2 crediti), Corso di Laurea in Tecnica della Riabilitazione Psichiatrica, Università degli Studi di Verona, Scuola di Medicina e Chirurgia, Polo Universitario delle professioni sanitarie di Trento e Rovereto.

Interessi di ricerca

Non esiste un unico filone tematico in grado di risvegliare l’interesse scientifico della candidata. L’orientamento è ad aree tematiche di ampio respiro che possono essere ricondotte al Servizio Sociale, alla Sociologia della marginalità e della devianza (con particolare riferimento alla condizione giovanile e minorile), alla Sociologia della salute e alla organizzazione e gestione dei servizi sanitari, sociali e socio-sanitari.
Nel corso del tempo l’attenzione si è focalizzata, dapprima, sulle problematiche dell’infanzia e dell’adolescenza (in particolare sugli “abusi”) e sulle modalità di erogazione dei servizi sociali, con particolare riferimento alla qualità sociale degli stessi, successivamente sul Servizio Sociale professionale, soprattutto a ciò che attiene ai metodi e alle tecniche di lavoro, nonché alla formazione dei professionisti Assistenti sociali.
La convinzione che la sociologia per essere realmente spendibile deve necessariamente presupporre una circolarità tra area teorica, area della ricerca e area operativa, hanno spinto la studiosa  ad approfondire la conoscenza di diverse metodologie e tecniche di ricerca sociale e ad operare concretamente in attività di sostegno e assistenza delle persone svantaggiate. La propensione alla “operatività” (sia nell’ambito della ricerca scientifica, sia nell’area della riabilitazione e del recupero), l’esperienza di contatto diretto con il disagio e la capacità di adozione del punto di vista dell’operatore sociale hanno consentito di comprendere in maniera più approfondita e completa le problematiche connesse alla erogazione dei servizi socio-sanitari e al miglioramento della qualità degli stessi.
Ampio l'interesse per le tematiche della Sociologia della Salute, in particolare per l'integrazione e la pianficazione socio-sanitaria, le medicine complementari e le Cure Palliative, con partecipazione a numerose attività di ricerca e sperimentazione ad esse inerenti.

Attività di ricerca

Anno 1996: collaborazione - in qualità di ricercatrice - a una indagine sul “disagio giovanile” realizzata presso il Comune di Fornovo (PR), con una équipe di ricercatori dell’Università di Bologna e avente come obiettivo generale l’intervento sulla rete comunicativa infragenerazionale.

Anno 1997: collaborazione alle attività di raccolta ed elaborazione dati finalizzate all’attivazione di un Osservatorio sulle politiche sociali presso il Comune di Forlì.
Le attività dell’osservatorio hanno implicato:
a) raccolta, elaborazione e interpretazione delle statistiche sociali relative alle aree: socio-demografica, della scolarità, del lavoro, della struttura familiare, giudiziaria;
b) predisposizione degli strumenti di rilevazione delle informazioni concernenti utenti e servizi e supporto tecnico alla loro utilizzazione.

Partecipazione alla ricerca “L’abuso all’infanzia”, commissionata dalla Ausl di Forlì. La ricerca - avviata nel novembre 1997 e conclusasi nel gennaio 2000 - aveva come finalità quella di analizzare il fenomeno dell’abuso all’infanzia e di individuare indicatori e informatori di rischio.

Anno 1998: collaborazione alla ricerca “Il sistema delle relazioni economico-territoriali nell’area forlivese”. Lo studio rientrava tra le attività previste dal Comune di Forlì nell’ambito dell’attuazione della seconda fase del programma per la redazione del nuovo Piano Regolatore Generale.

Conduzione della ricerca “Criminalità, sicurezza e prevenzione. Indagine sul rapporto tra Forze dell’Ordine, Cittadini e Istituzioni, a Fornovo”, commissionata dal comune di Fornovo di Taro (PR) e finanziata dalla Comunità Montana delle Valli del Taro e del Ceno.
La ricerca mirava ad approfondire la conoscenza dei fenomeni di micro-criminalità presenti sul territorio; a verificare la presenza/assenza di coordinamento tra forze dell’ordine e istituzioni; a cogliere le percezioni dei cittadini nei confronti delle forze dell’ordine; a proporre possibili linee di intervento.

Anno 1999: partecipazione alla indagine territoriale di area sovracomunale commissionata dalla Comunità Montana dell’Appennino Forlivese. L’indagine, partendo da una ricognizione dei servizi per l’infanzia presenti sul territorio di riferimento, intendeva enucleare le linee di tendenza della politica sociale applicata ai processi formativi e si proponeva di costruire un progetto di formazione socio-pedagogica.

Anno 2000: incarico per la realizzazione del progetto integrato di ricerca-formazione sul tema della “Qualità sociale dei servizi sociali”, in collaborazione con il Consorzio per la Formazione Professionale della Provincia di Forlì-Cesena e i Comuni di Forlì e Cesena. Il progetto aveva come obiettivo quello di fornire agli operatori dei servizi sociali gli elementi necessari all’individuazione degli indicatori di qualità sociale e ad avviare la sperimentazione degli stessi in alcuni servizi.

Anno 2001: incarico per la realizzazione di una ricerca
- commissionata dal Consorzio dei Servizi Sociali di Imola - avente per oggetto “Il sistema integrato di interventi e servizi sociali”. L’indagine, partendo dall’analisi dei bisogni presenti sul territorio, si proponeva di studiare l’accoglienza all’interno delle strutture di servizio e di ottenere indicazioni circa il miglioramento della qualità delle stesse, nel più ampio quadro della realizzazione della rete integrata dei servizi sociali.

Anno 2002: coordinamento metodologico della ricerca - commissionata dal Comune di Rimini - dal titolo “I servizi sociali e sanitari del territorio riminese: un’analisi degli interventi, delle competenze e dei bisogni”. Il progetto si proponeva di fornire una “radiografia sociologica” dei bisogni sociali e sanitari esistenti sul territorio così come vengono colti e rappresentati dagli operatori dei servizi e dagli stakeholders e di analizzare in maniera intensiva settori di intervento determinati (in prima battuta quello degli anziani).

Coordinamento metodologico della ricerca - commissionata dall’Ausl Bologna Nord - dal titolo “Modelli di gestione dei servizi sociali e contesto locale”. L’obiettivo generale della stessa era quello di individuare e agevolare la creazione di un modello di gestione dei Servizi Sociali che si confacesse alle esigenze del contesto studiato, tenendo conto delle caratteristiche dello stesso.

Partecipazione - con una équipe di ricercatori dell’Università degli Studi di Trento - alla stesura del Piano Sperimentale per la Salute nel territorio dell’ASL 1 di Venosa (PZ). L’esperienza, unica nel suo genere, mirava ad introdurre - grazie all’utilizzo di diverse tecniche di ricerca - forme di programmazione partecipate, grazie al coinvolgimento di numerosi cittadini (competenti e non).

Anno 2003: attribuzione dell’incarico - da parte della Regione Emilia-Romagna (Agenzia Sanitaria Regionale) - per la ricerca-intervento “PPS come contesti di partecipazione alle decisioni locali”.

Partecipazione alla ricerca “Gli effetti sociali delle norme sanitarie”, commissionata dalla Fondazione CESAR di Bologna e avente come obiettivo lo studio della normativa sanitaria in tre Regioni italiane: Lombardia, Emilia-Romagna e Basilicata.

Anno 2004: coordinamento metodologico della ricerca, commissionata dall’Ausl di Forlì e facente parte di un più ampio progetto europeo, sul tema della percezione del rischio ambientale nella zona di Coriano, caratterizzata dalla presenza di due inceneritori.

Incarico da parte del Comune di San Pietro in Casale (BO), concernente attività di monitoraggio del modello della “delega partecipata”. Le suddette attività avevano l’obiettivo di seguire l’andamento del nuovo modello di gestione dei servizi sociali, dopo un anno di sperimentazione.

Anno 2005: monitoraggio del modello di gestione della “delega partecipata” in sperimentazione presso i Comuni del Distretto Est dell’Azienda Sanitaria di Bologna Nord.

Prosecuzione della ricerca “Analisi della percezione del rischio ambientale e definizione del relativo programma di comunicazione”, Università degli Studi di Bologna - Polo Scientifico-Didattico di Forlì.

Avvio delle attività relative alla ricerca sulla promozione dell’Impresa sociale di Comunità, commissio-nata dalla Federazione Trentina delle Cooperative.

Anno 2006: coordinamento metodologico della ricerca “Analisi della percezione del rischio ambientale e definizione del relativo programma di comunicazione”, Università degli Studi di Bologna - Polo Scientifico-Didattico di Forlì.

Completamento delle attività di ricerca sulla promozione dell’Impresa sociale di Comunità, commissionata dalla Federazione Trentina delle Cooperative.

Ulteriori attività di monitoraggio del modello di gestione della “delega partecipata”, attivo presso i Comuni del Distretto Est dell’ex Azienda Sanitaria Bologna Nord (confluita nell’Ausl di Bologna).

Anno 2007: partecipazione alla ricerca triennale dal titolo “Il Patto Territoriale per la promozione della Salute nella Vallesina. Elaborazione di strategie intersettoriali per la costruzione del Piano Comunitario per la Salute”, coordinata dal Prof. C. Corposanto.

Anno 2008: partecipazione alla ricerca triennale dal titolo “Il Patto Territoriale per la promozione della Salute nella Vallesina. Elaborazione di strategie intersettoriali per la costruzione del Piano Comunitario per la Salute”, coordinata dal Prof. C. Corposanto.

Partecipazione alle attività di ricerca del gruppo coordinato dal Prof. C. Corposanto dal titolo “Aspetti sociali e culturali della programmazione, organizzazione e gestione dei servizi sociali e sanitari nell’ottica dell’integrazione”. Prosecuzione del progetto dell’anno 2006.

Anno 2009: partecipazione alla ricerca triennale dal titolo “Il Patto Territoriale per la promozione della Salute nella Vallesina. Elaborazione di strategie intersettoriali per la costruzione del Piano Comunitario per la Salute”, coordinata dal Prof. C. Corposanto.

Anno 2010: partecipazione al programma di ricerca ministeriale dal titolo “Salute, disuguaglianze sociali e terzo settore in Italia” (coordinatore scientifico nazionale Prof. C. Cipolla; responsabile dell’Unità di ricerca locale Prof. L. Fazzi).

Anno 2011: partecipazione al programma di ricerca ministeriale dal titolo “Salute, disuguaglianze sociali e terzo settore in Italia” (coordinatore scientifico nazionale Prof. C. Cipolla; responsabile dell’Unità di ricerca locale Prof. L. Fazzi).

Anno 2012: ricerca sul tema delle funzioni dell’assistente sociale nelle diverse aree di intervento sociale e socio-sanitario.

Anno 2013: ricerca sul tema degli sbocchi professionali dei laureati in sociologia, con particolare riguardo agli ambiti socio-assistenziale e sanitario.

Anno 2014: ricerca nazionale sul tema “Gli esiti occupazionali dei laureati in Servizio Sociale”, coordinata dall’Università degli Studi Milano-Bicocca.

Indagine quali-quantitativa sul tema dell’invecchiamento attivo in Trentino.

Anno 2015: avvio ricognizione sui modelli regionali di integrazione socio-sanitaria in Italia.

Avvio e realizzazione della ricerca “L’utilizzo della narrazione nelle cure palliative: riflessi sulla pratica clinica e socio-assistenziale”.

Avvio e realizzazione della ricerca “Il lavoro integrato nelle cure palliative”, presso l’Hospice di Larino (CB).

Anno 2016: avvio rilevazione sul ruolo del Servizio Sociale nelle reti per le Cure Palliative.

Avvio della ricerca avente l’obiettivo di individuare modalità e strumenti di prevenzione per le demenze.

Anno 2017: avvio ricerca “La qualità dell’assistenza nelle cure palliative. La valutazione dei familiari di ospiti della Casa Hospice Cima Verde (TN)”.

Prosecuzione della ricerca nazionale “Il Servizio Sociale nelle Cure Palliative”.

Anno 2018: prosecuzione ricerca “La qualità dell’assistenza nelle cure palliative. La valutazione dei familiari di ospiti della Casa Hospice Cima Verde (TN)”.

Prosecuzione della ricerca nazionele “Il Servizio Sociale nelle Cure Palliative”.

Anno 2019: avvio della ricerca “I bisogni di cure palliative delle persone migranti. Strumenti e modalità operative per il miglioramento della presa in carico e dell’assistenza”.

Avvio collaborazione con il Centro di Humanización de la Salude di Tres Cantos (Madrid).

Collaborazione alla ricerca “Il benessere psicologico della popolazione giovanile universitaria”, realizzata dalla APSS di Trento presso lo studentato NEST.

Anno 2020: ricerca “Le sfide del lavoro sociale nell’emergenza Covid-19”, in collaborazione con Synergia (MI).

Partecipazione alla ricerca “Valutazione dell’outcome sociale ed economico e della qualità della vita dopo il ricovero in terapia intensiva per insufficienza respiratoria COVID-19 correlata”, in collaborazione con l’APSS di Trento.

Partecipazione alla ricerca “L’impatto della pandemia Covid-19 sulle fragilità sociali”, in collaborazione con la Società Italiana di Sociologia della Salute (SISS).

Appartenenza a società e comitati scientifici

Associazioni

Dal 1995 al 2000 membro della Società Italiana di Sociologia (SOIS) e partecipazione alle attività di aggiornamento scientifico-professionali da essa organizzate.

Dal 2002 membro della Società Italiana di Sociologia della Salute (SISS).

Dal 2005 membro della Associazione Italiana di Sociologia (AIS).

Dal 2005 membro della Associazione Italiana Docenti di Servizio Sociale (AIDOSS).

Da ottobre 2008 membro del Consiglio Direttivo della Società Italiana di Sociologia della Salute (SISS) e, da novembre 2009, Segretario/Tesoriere della stessa.

Da settembre 2010 a novembre 2016 membro del Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Sociologia (AIS).

Da luglio 2011 membro dell'Associazione P.I.A.C.I. (Progetto Invecchiamento Attivo e Cure Integrate).

Da gennaio 2013 a dicembre 2015 co-coordinatrice scientifica dell’Area tematica “Disagio e dipendenze” della Società Italiana di Sociologia della Salute (SISS).

Da giugno 2015 Vice Presidente della Società Italiana di Sociologia della Salute (SISS).

Da ottobre 2015 coordinatrice del Gruppo di lavoro UNI (GL !17) incaricato di stilare la norma tecnica sulla professione del Sociologo.

Da ottobre 2015 socia sostenitrice della Società Italiana di Cure Palliative (SICP).

Da gennaio 2019 Presidente della Società Italiana di Sociologia della Salute (SISS).

 

Comitati scientifici

Dal 2002 ad oggi

Coordinatrice Redazionale della Rivista “Salute e Società”, Franco Angeli Editore, Milano.

Dal 2010 ad oggi

Membro del Comitato Editoriale della Sezione “Manualistica, Didattica, Divulgazione” della Collana “Laboratorio Sociologico”, Franco Angeli, Milano.

Da ottobre 2012 a novembre 2016

Membro del Comitato di Redazione della Rivista “Sociologia Italiana. Ais Journal of Sociology”, Egea Bocconi, Milano.

Da febbraio 2013 ad oggi

Membro del Comitato Scientifico della Rivista “Sicurezza e Scienze Sociali”, Franco Angeli, Milano.

Da marzo 2013 ad oggi

Membro del Comitato Scientifico della Rivista “Italian Sociogical Review”, Dipartimento TeSIS, Università degli Studi di Verona.

Da febbraio 2016 ad oggi

Membro del Comitato Editoriale della Collana “≠Sociologie”, Rubbettino Editore, Soveria Mannelli (CZ).

Da giugno 2016 ad oggi

Direttore della Collana “Epion – Il lavoro interprofessionale per la cura della persona”, Edizioni Tangram, Trento.

Da ottobre 2017 ad oggi

Membro del Comitato Scientifico della Collana “OPEN SOCIOLOGY” edita da Franco Angeli, Milano.

Da marzo 2021 ad oggi

Membro del Comitato Scientifico della Collana “Endlife NoteBook”, Padova University Press.

Abilitazioni

06-04-2017: conseguimento abilitazione alle funzioni di professore di seconda fascia per il settore concorsuale 14/C1 – Sociologia Generale, Giuridica e Politica.

17-07-2020: abilitazione alla professione di Assistente Sociale Specialista – Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti e Pescara.

 

Convegni e conferenze

ANNI 2000-2001

  • 7 settembre 2000: relazione sul tema della “Qualità dell’accoglienza nei servizi per i bambini abusati” in occasione di una delle giornate di formazione per operatori socio-assistenziali organizzate dal Consorzio dei Servizi Sociali di Imola in collaborazione con il Ce.Mu.So - Università degli Studi di Bologna, sede di Forlì.
  • 7 novembre 2000: relazione sul tema “Quale qualità sociale per i servizi sociali: il caso dell’infanzia abusata” in occasione di una giornata di formazione permanente per operatori, organizzata dall’Università degli Studi di Verona - Diploma Universitario in Servizio Sociale.
  • 29 gennaio 2001: relazione dal titolo “L’abuso all’infanzia tra prevenzione e cura”, in occasione della partecipazione al corso biennale per la formazione degli operatori addetti ai progetti educativi per l’infanzia e l’adolescenza organizzato dalla Provincia di Taranto per gli anni 2000/2001.

ANNI 2004-2005

  • 11 maggio 2004: relazione dal titolo “Il Piano di Salute dell’Asl 1 di Venosa”, nell’ambito della Summer School Metodologica della Società Italiana di Sociologia della Salute - 10-14 maggio 2004.
  • 4 giugno 2004: relazione dal titolo “Il modello di gestione dei Servizi sociali nel territorio dei Comuni dell’Ausl Bologna Nord” - Comune di San Pietro in Casale (BO), nell'ambito della presentazione dei risultati della ricerca finalizzata ad individuare un possibile e funzionale modello di gestione dei servizi.
  • 30 settembre 2005: relazione dal titolo “La prevenzione nella prassi del Servizio Sociale: progettualità e valutazione”, nell’ambito del seminario di studi “Quale idea e quale azione di prevenzione per il Servizio Sociale?” – Università degli Studi di Trento, Facoltà di Sociologia.

ANNI 2006-2007

  • 24 novembre 2006: partecipazione al seminario di studi sui modelli di gestione organizzato dal Comune di S. Pietro in Casale e dalla Provincia di Bologna, con la relazione dal titolo "Il monitoraggio e la valutazione del modello della delega partecipata: la parola agli operatori".
  • 20 aprile 2007: relazione dal titolo “Il ruolo del non profit nell’integrazione socio-sanitaria”, nell’ambito del Convegno internazionale “Scienze sociali e Salute nel XXI secolo: nuove tendenze, vecchi dilemmi?”, Forli – Facoltà di Scienze Politiche “R. Ruffili”, sessione 13.
  • 6-7 luglio 2007: partecipazione al convegno “Governance e partecipazione nelle politiche sociali e sanitarie in Europa”, sessione “Partecipazione e professioni sociali”, Trento, Sala della Cooperazione.

ANNI 2008-2009

  • 31 maggio 2008: partecipazione al convegno “Costruire piani di salute partecipati. Un progetto ad Altofonte”, con la relazione “Il Piano di Salute di Venosa”, Altofonte (PA) - Sala del Consiglio Comunale.
  • 30-31 ottobre 2008: partecipazione al convegno “Disagio sociale e politiche di welfare nei contesti locali”, con la relazione “Strumenti e modelli per il coordinamento e l’integrazione delle attività socio-sanitarie: analisi di alcune sperimentazioni locali”, Trapani, Università degli Studi.
  • 2 e 9 febbraio 2009: docenza al corso “Giovani e territorio: istruzioni per l’uso” organizzato dalla cooperativa sociale l’Ancora di Tione (TN), per una durata complessiva di 6 ore.
  • 22 e 23 ottobre 2009: partecipazione al convegno "Crisi globale del welfare e integrazione socio-sanitaria. La sociologia della salute per l'innovazione sociale", organizzato  Rimini, Centro Congressi, 22-24 ottobre, con le relazioni: “Ricerca sociale e integrazione socio-sanitaria” (sessione plenaria del 22 ottobre 2009);  “Il Piano Comunitario di Salute di Jesi” (sessione tematica I del 23 ottobre 2009).

ANNI 2010-2011

  • 20 ottobre 2010: partecipazione al seminario “Servizio Sociale e Postmodernità”, organizzato dal Centro di Ricerca Interdipartimentale sui Sistemi Sanitari e le Politiche di Welfare dell’Università della Magna Graecia di Catanzaro.
  • 25 ottobre 2010: organizzazione del Convegno scientifico “Il processo di formazione dell’assistente sociale: il legame tra apprendimento teorico e sapere professionale” e partecipazione allo stesso con la relazione dal titolo “Il Servizio Sociale tra teoria e pratica operativa: introduzione ai temi del convegno”.
  • 14 dicembre 2010: seminario tematico per l’orientamento degli studenti dell’Istituto di Istruzione “De Gasperi” di Borgo Valsugana, realizzato presso il Comune di Pieve Tesino (TN) e recante il titolo “Il ruolo del Servizio Sociale nel sistema dei servizi alla persona”.
  • 8 aprile 2011: partecipazione al Convegno scientifico "Nuovi modelli di governance in Sanità e integrazione socio-sanitaria. Ipotesi di confronto tra alcune regioni italiane" - organizzato dalle Università degli Studi di Bologna e Cà Foscari di Venezia e dalla FIASO - con la relazione dal titolo "Le professioni sociali nell'integrazione socio-sanitaria. Quale ruolo per il Sociologo? Quale per l'Assistente sociale?", Ravenna, Holiday Inn, 8-9 aprile.
  • 12 ottobre 2011: partecipazione al seminario “Gruppi a conduzione professionale e gruppi di auto-mutuo-aiuto nel sostegno ai protagonisti dell’adozione”, organizzato dall’Istituto degli Innocenti di Firenze, con un intervento sul tema “Gruppi diversi: linee di confine, linee di demarcazione, linee di sovrapposizione”.

ANNI 2012-2013

  • 26 ottobre e 16 novembre 2012, 18 gennaio 2013: programmazione e gestione del ciclo di seminari dal titolo “Disagio socio-relazionale, benessere e coesione sociale”, organizzati in collaborazione con l’Associazione ConEducAzione, l’Associazione Italiana di Socioterapia, il Centro Universitario di Sociologia per la Prevenzione del Disagio Sociale, Lavorativo, Relazionale dell’Università degli Studi di Chieti-Pescara, il Centro Trentino di Solidarietà, il Centro accoglienza prevenzione trattamento dipendenze patologiche di Trento, realizzati grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto e svolti presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Trento.
  • 18 giugno 2013:  partecipazione al convegno “Invecchiamento attivo. Progetto Europeo Grundtvig”, organizzato dall’Unione Italiana Lavoratori Pensionati del Trentino, con l’intervento dal titolo “L’invecchiamento attivo tra autonomia, partecipazione e benessere. Quali possibili suggerimenti per le politiche locali?".
  • 28 settembre 2013: partecipazione al convegno “Come equilibristi. Sfide e opportunità dei giovani di origine straniera fra le culture”, organizzato dal Centro Informativo per l’Immigrazione della Provincia Autonoma di Trento, con l’intervento “La promozione del benessere ei giovani immigrati. Attori, strumenti e metodologie di lavoro”.

Organizzazione e partecipazione ai seminari:

  • “I piani sociali di comunità in Trentino. Quale contributo all’integrazione socio-sanitaria?”, Dott.ssa Chiara Lezzer, Assistente sociale specialista e stagista presso la PAT, 3 aprile 2013; 
  • “Malattia oncologica e integrazione socio-sanitaria. Il punto di vista del paziente”, Dott. Massimo Tosini, Operatore sanitario e sociologo della salute, 10 aprile 2013;   
  • “La dirigenza dei servizi sociali: funzioni e competenze del manager sociale”, Dott. Paolo Frenez, Dirigente Servizio Attività Sociali - Comune di Trento, 24 aprile 2013;

  • L’integrazione socio-sanitaria nella salute mentale”, Dott.ssa Gaia Cetrano, Dottoranda in Scienze Psichiatriche Università di Verona, 15 maggio 2013;

  • L’integrazione professionale nelle dipendenze patologiche. Riflessioni sul lavoro d’équipe”, Dott.ssa Barbara Fava, Assistente sociale collaboratore Ser.D. Riva del Garda - APSS Trento, 22 maggio 2013;

  • "Politiche sul benessere: coesione sociale e sviluppo economico", Dott. Luciano Malfer, Dirigente Generale Agenzia per la Famiglia, PAT, 23 maggio 2013.

ANNO 2014

Organizzazione e partecipazione ai seminari:

  • "L’integrazione socio-sanitaria e la malattia oncologica in epoca di crisi", Dott. Massimo Tosini, Operatore sanitario e sociologo della salute, 9 aprile 2014;
  • “I piani sociali di comunità in Trentino”, Dott.ssa Marilisa De Luca, Funzionario Servizio Politiche Sociali della PAT, 10  aprile 2014;
  • “Il sociologo e l’integrazione socio-sanitaria”, Dott. Walther Orsi, Sociologo della salute, 16 aprile 2014;
  • “Dirigere i servizi sociali nel cambiamento del welfare”, Dott. Paolo Frenez, Dirigente Servizio Attività Sociali Comune di Trento, 8 maggio 2014;
  • “Linee metodologiche di intervento multidisciplinare nella presa in carico di pazienti con dipendenze patologiche”, Dott.ssa Barbara Fava, Assistente sociale collaboratore Ser.D. Riva del Garda, 22 maggio 2014.​​

12 maggio 2014: partecipazione al seminario sul tema della certificazione della professione sociologica, organizzato presso l'Università degli Studi di Catania.

ANNO 2015

  • Organizzazione e partecipazione al ciclo di seminari nell’ambito del corso di “Metodologia del lavoro nei servizi sociali” e aventi ad oggetto le tematiche della integrazione socio-sanitaria in diversi ambiti (anziani, dipendenze patologiche, salute mentale, malattia oncologica) e con diverse declinazioni (pianificazione, dirigenza).
  • 26-27 Marzo 2015: Partecipazione al convegno organizzato dalla sezione Politica Sociale dell’AIS presso l’Università degli Studi di Bari con una relazione dal titolo “Politiche per il benessere e sviluppo locale. Il caso del distretto famiglia in Trentino”.
  • 4-5 Maggio 2015: Coordinatrice del workshop “Didattica integrativa e professionale” nell’ambito del convegno “Il futuro del Servizio Sociale” realizzato presso l’Università degli Studi di Trento, Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale.
  • 11-12 Giugno 2015: Coordinatrice della sessione “Sostenibilità e politiche di welfare socio-sanitario”, nell’ambito del VI Convegno Nazionale SISS “La costruzione sociale della salute nel welfare socio-sanitario.  Nuovi scenari e pratiche sociologiche”, Università degli Studi di Pisa.​​ 

ANNO 2016

  • Organizzazione e partecipazione al ciclo di seminari nell’ambito del corso di “Metodi e tecniche del lavoro nei servizi sociali” (c.so av.) e aventi ad oggetto le tematiche della integrazione socio-sanitaria in diversi ambiti (anziani, dipendenze patologiche, salute mentale, malattia oncologica) e con diverse declinazioni (pianificazione, dirigenza).
  • Membro del Comitato organizzatore del ciclo di seminari “Guardare avanti. Gli assistenti sociali interrogano se stessi”, progettato dal CdL in Servizio Sociale del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università deli Studi di Trento e dall’Ordine degli Assistenti Sociali del Trentino Alto Adige e realizzati nel periodo novembre 2016-aprile 2017.
  • 26 febbraio 2016: Partecipazione al convegno AIS “Narrare la malattia, costruire la salute”, con la relazione dal titolo “La narrazione nelle cure palliative: quali riflessi sulla pratica clinica? Quali su quella socio-assistenziale? Una indagine all’Hospice di Larino”, Università degli Studi di Pisa.
  • 5 maggio 2016: Partecipazione al seminario “I saperi sociologici tra formazione e professione”, realizzato presso il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università degli Studi di Trento, con la relazione dal titolo “Dalla disciplina alla professione”.
  • 14 luglio 2016: Partecipazione al Career Day 2016 organizzato dal Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, con la relazione “Verso la certificazione della professione del sociologo”.
  • 12 ottobre 2016: Partecipazione al secondo meeting dei Distretti Famiglia sul tema “Territorio e rete: le partnership pubblico-privato per lo sviluppo locale”, con la relazione “I Distretti famiglia tra coesione sociale e sviluppo locale”, Magnifica Comunità di Fiemme, Cavalese (TN).
  • 10-12 novembre 2016: Contributo alla organizzazione del XI Convegno AIS “Disuguaglianze, Giustizia, Equità nel contesto globale”, Università degli Studi di Verona.
  • 17 novembre 2016: Partecipazione al XXIII Congresso Nazionale SICP, “Il tempo delle cure palliative”, svoltosi a Roma, presso la sede dell’Hotel Ergife, nei giorni 16-19 novembre, con la relazione “Cura del tempo o tempo della cura? La percezione e l’uso del tempo nella malattia terminale. Analisi di un caso in ottica tridimensionale (paziente, caregiver, operatori).
  • 22 novembre 2016: Partecipazione al seminario “Analisi, occupazione e prospettive della figura del sociologo nell’era digitale”, organizzato presso il Dipartimento di Scienze Politiche, Sociali e della Comunicazione dell’Università degli Studi di Salerno, con la relazione “Il sapere sociologico tra formazione e professione: il percorso di certificazione”.
  • 25 novembre 2016: Presentazione, con altri autori, del poster "L’assistenza domiciliare per le persone con demenza (ADPD). L’esperienza del Trentino" al X Convegno dell'Istituto Superiore di Sanità "Il contributo dei centri per i disturbi cognitivi e le demenze nella gestione integrata dei pazienti", Roma.
  • 14 dicembre 2016: Moderatrice del seminario “Professionisti nell’incertezza” – relatori Prof. Alessandro Sicora e Dott. Rocco Guglielmi – realizzato nell’ambito del ciclo di seminari “Guardare avanti. Gli assistenti sociali interrogano se stessi”, progettato dal CdL in Servizio Sociale del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università deli Studi di Trento e dall’Ordine degli Assistenti Sociali del Trentino Alto Adige.

ANNO 2017

  • 25-26 giugno 2017: Partecipazione alla Prima Conferenza Italiana sulla Ricerca di Servizio Sociale, svoltasi presso l’Università degli Studi di Torino, con le relazioni:

           - L’integrazione professionale nella Salute Mentale: Quale ruolo per il Servizio Sociale? Una ricerca in Trentino, con M. Ferretti;

          -  Il Servizio Sociale nelle Cure Palliative. Competenze, abilità e conoscenze dell’Assistente Sociale nelle équipe di lavoro integrate, con S. Gaiotto;

          -  L’integrazione socio-sanitaria per le demenze in provincia di Trento: l’esperienza dell’assistenza domiciliare, con L. Vieno.

  • 16 giugno 2017: Coordinatrice della Sessione 3 - “Le buone pratiche: reti, azioni e servizi a confronto”, nell’ambito del convegno “Anziani, Fragilità e disturbi cognitivi. Quali frontiere per l’assistenza socio-sanitaria?”.
  • Organizzazione del “VII Convegno Nazionale SISS: Anziani, Fragilità e disturbi cognitivi. Quali frontiere per l’assistenza socio-sanitaria?”, svoltosi presso l’Università degli Studi di Milano nei giorni 16 e 17 giugno 2017.
  • 16 novembre 2017: Partecipazione al XXIV Congresso Nazionale SICP, “Il valore delle scelte”, svoltosi a Riccione, presso il Palazzo dei Congressi, nei giorni 15-18 novembre, con la relazione “La narrazione nelle Cure Palliative: opportunità o scelta? Applicazione dell’analisi etnografica al racconto di un caregiver”.
  • 17 novembre 2017: Presentazione, con E. Di Qual, del poster “Il ruolo del Servizio Sociale nella continuità assistenziale per i malati in cure palliative. Una indagine nella ULSS 4 Alto vicentino”, al XXIV Congresso Nazionale SICP, “Il valore delle scelte”, svoltosi a Riccione, presso il Palazzo dei Congressi, nei giorni 15-18 novembre.

ANNO 2018

  • 28 marzo 2018: partecipazione al seminario di orientamento per gli studenti delle scuole superiori con una relazione dal titolo “Le professioni del sociologo”, realizzato presso il Liceo Rosmini di Trento.
  • 29 marzo 2018: organizzazione e partecipazione all’evento di presentazione del numero monografico della rivista “Salute e Società”, n. 3/2017, dal titolo “Le cure palliative: network, pratiche sociali e vissuti soggettivi”, presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Trento e Rovereto, via Calepina 1, Trento.
  • 8 maggio 2018: partecipazione all’evento di presentazione del testo “Oltre il fine vita: la terapia della dignità nelle cure palliative”, presso il Dipartimento di Scienze Umane – Università degli Studi di Verona.
  • 24 maggio 2018: organizzazione e coordinamento del workshop “Competenze e formazione dei professionisti nei contesti operativi ad elevata integrazione socio-sanitaria. Riflessioni e proposte per il futuro”, nell’ambito del Chronic Care Forum intitolato “L’obiettivo della Cura e dell’assistenza. Idee, percorsi, soluzioni per una sanità a misura della persona”, Centro Congressi SRG, Rimini.
  • 27 maggio 2018: partecipazione alla XVII Giornata Nazionale del Sollievo, Sala Consiliare Comune di San Martino in Pensilis (CB).
  • 5 giugno 2018: docenza al corso “L’équipe di cure palliative e gli operatori del territorio coinvolti nel processo di cura. Possibili strategie”, realizzato da SICP Lombardia in collaborazione con VIDAS, con un intervento dal titolo “Malattia terminale e cure di fine vita tra persona, medicina e società: il punto di vista della Sociologia della Salute”, Casa VIDAS, Milano.
  • 7 giugno 2018: esposizione poster “The role of Social Work in the assistance’s continuity of patients in palliative care”, 17esima Conferenza ESHMS, ISCTE - University Institute of Lisbon, Portogallo.
  • 8 giugno 2018: partecipazione al convegno “L’evoluzione dei sistemi sanitari a 40 anni dall’istituzione del Servizio Sanitario Nazionale, con la relazione dal titolo “La professione del sociologo tra esigenze di ‘certificazione’ e istanze di ‘collocazione’, Sala Conferenze Ordine dei Medici di Salerno.
  • 22 giugno 2018: organizzazione e partecipazione – in qualità di moderatrice – al seminario dal titolo “Le cure palliative come risposta alla sofferenza globale”, Sala Convegni Azienda Sanitaria Regionale del Molise, Campobasso.
  • 27 giugno 2018: organizzazione e partecipazione al seminario ““La dimensione spirituale nei percorsi di assistenza e cura”, in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Regionale del Molise, Parrocchia dei Santi Pietro e Paolo, Termoli (CB).
  • 22 settembre 2018: partecipazione alla giornata di studio “Dignity-in-Care e percorsi di cura nella dignità: esperienze italiane” con la relazione “Il valore della narrazione nelle Cure Palliative”, Auditorium Santa Lucia, Università degli Studi di Ferrara.
  • 19 ottobre 2018: partecipazione al convegno di fine mandato della Società Italiana di Sociologia della Salute (SISS), con un relazione dal titolo “La norma tecnica UNI come opportunità di rafforzamento dell’identità del sociologo e di certificazione della professione”, Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’Economia, Università degli Studi di Bologna.
  • 15 novembre 2018: membro della Faculty al XXV congresso della Società Italiana di Cure Palliative (SICP), con la relazione “La formazione alle Cure Palliative nei corsi di Laurea in Servizio Sociale”, Palazzo dei Congressi di Riccione, 15-17 novembre 2018.
  • 16 novembre 2018: presentazione del Poster “Gli orizzonti della professione del Sociologo nelle Cure Palliative tra legislazione ed esperienze concrete”, nell’ambito del XXV Congresso Nazionale della Società Italiana di Cure Palliative (SICP), Riccione, Palazzo dei Congressi.
  • Presentazione, con L. Rocchetti, della relazione “Limiti e orizzonti dell’assistenza nella Casa Hospice Cima Verde di Trento. La valutazione dei familiari dei pazienti”, nell’ambito del XXV Congresso Nazionale della Società Italiana di Cure Palliative (SICP), Riccione, Palazzo dei Congressi.
  • 17 novembre 2018: presentazione, con S. Gaiotto, del Poster "Servizio Sociale e Cure Palliative: ruoli, funzioni e competenze dell’Assistente Sociale”, nell’ambito del XXV Congresso Nazionale della Società Italiana di Cure Palliative (SICP), Riccione, Palazzo dei Congressi.

2019

  • 19 marzo 2019: partecipazione al World Social Work Day 2019, “Promoting the importance of human relationship”, con la relazione “La promozione delle relazioni umane nei luoghi di cura: il ruolo dell’Assistente Sociale”, Auditorium del Rettorato – Chieti, Università degli studi di Chieti-Pescara.
  • 18 marzo 2019: partecipazione all’evento “Le professioni del sociologo e le opportunità della norma tecnica UNI”, con la relazione dal titolo “La norma tecnica UNI: quali prospettive per la professione del Sociologo?”, Aula SCC 6/7, Università degli Studi di Salerno, Fisciano.
  • 15 marzo 2019: partecipazione all’evento “Il Sociologo. Attuazione della norma UNI 11695:2017. Attività professionali non regolamentate”, con la relazione “Il sociologo specialista: competenza, abilità e possibili aree di intervento”, Sala Rettorato, Università del Salento, Lecce.
  • 13 febbraio 2019: partecipazione all’evento di presentazione del testo “L’integrazione socio-sanitaria in pratica”, Sala Conferenze Fondazione Caritro, Trento.
  • Organizzazione e partecipazione al ciclo di seminari nell’ambito del corso di “Metodi e tecniche del lavoro nei servizi sociali” (c.so av.), aventi ad oggetto le tematiche della integrazione socio-sanitaria in diversi ambiti (dipendenze patologiche, salute mentale, cure palliative, immigrazione, ecc.) e con diverse declinazioni (pianificazione, dirigenza, organizzazione dei servizi, ruolo del sociologo).

2020

Organizzazione e realizzazione – con il Servizio Integrazione Socio Sanitaria dell’APSS di Trento – del ciclo di seminari di credito “L’integrazione socio-sanitaria come dimensione di progettazione, ricerca e azione per l’empowerment della persona e della comunità” (20, 27 aprile e 4 maggio).

Organizzazione e realizzazione – in collaborazione con professionisti di varie realtà operative del nostro Paese - del ciclo di seminari di credito “Introduzione alle Cure Palliative” (3 e 17 aprile, 15 e 29 maggio).

Altre attività

INCARICHI ISTITUZIONALI

Dall’anno accademico 2005-2006 all’anno accademico 2007-2008 rappresentante dei ricercatori nella Giunta del Dipartimento di Scienze Umane e Sociali dell’Università degli Studi di Trento.

Da marzo 2006 a dicembre 2010 Presidente della Commissione Tirocini di Servizio Sociale (Corso di Laurea Triennale in Servizio Sociale – Università degli Studi di Trento).

Negli A.A. 2006-2007, 2007-2008, 2008-2009, 2009-2010, 2010-2011, 2011-2012, partecipazione alle attività di orientamento degli studenti delle scuole superiori.

Da marzo 2012 a giugno 2013 coordinamento delle attività finalizzate alla celebrazione del 50esimo anniversario della Facoltà di Sociologia.

Dal gennaio 2013 referente del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell'Università degli Studi di Trento per i rapporti con la stampa locale.

Da gennaio 2014 a luglio 2016 Referente del Programma Joint European Master in Cooperative Local Development per l’Università di Trento.

Dal 27 giugno 2019 delega del Direttore del Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale per i corsi di laurea per le professioni sanitarie CLAPS.

Dal 17 settembre 2020 coordinatore scientifico, con la prof.ssa Christiana Constantopoulou, per l’accordo bilaterale Erasmus tra il Dipartimento di Sociologia e Ricerca Sociale dell’Università di Trento e il Dipartimento di Sociologia dell’Università Panteion di Atene.

 

ALTRE ATTIVITA'

2005

Membro della Commissione esaminatrice Esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale e di Assistente Sociale Specialista - I e II sessione 2005.

2007

Membro della Commissione esaminatrice Esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale e di Assistente Sociale Specialista - I e II sessione 2007.

2012

Membro della Commissione di concorso per 1 posto di “Funzionario Esperto”, cat- D – livello evoluto, prima posizione retributiva, presso il Servizio Attività Sociali (Ufficio Servizi Socio-assistenziali), Comune di Rovereto (giugno-ottobre).

Membro della Commissione esaminatrice Esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale e di Assistente Sociale Specialista - I e II sessione 2012.

Inserimento nell’elenco dei referee della rivista “Salute e Società”, edita da Franco Angeli.

2013

Iscrizione all’elenco dei revisori Cineca, per la valutazione di progetti di ricerca.

Inserimento nell’elenco dei referee della rivista Italian Sociological Review (ISR), Dipartimento TeSIS, Università degli Studi di Verona.

2014

Membro della Commissione esaminatrice Esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale e di Assistente Sociale Specialista - I e II sessione 2014.

2015

Coordinamento Gruppo di lavoro UNI (GL 17) incaricato di stilare la norma tecnica sulla professione del Sociologo e di avviare le procedure di certificazione (da ottobre 2005 a tutt’oggi).

2017

Membro della Commissione esaminatrice Esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale e di Assistente Sociale Specialista - I e II sessione 2017.

Inserimento nell’elenco dei referee della rivista “Autonomie Locali e Servizi Sociali”, edita da Il Mulino.

Inserimento nell’elenco dei referee della rivista “Culture e Studi del Sociale” (CuSSoc), Università degli Studi di Salerno.

2018

Tutor di n. 2 tirocini nell’ambito del Progetto Alternanza Scuola Lavoro – Università degli Studi di Trento/Liceo Rosmini TN (gennaio-giugno).

Componente del Gruppo di Lavoro “La formazione per lo SCC e disseminazione del documento”, nell’ambito della proposta di documento nazionale di “Raccomandazioni sulle scelte condivise di cura (SCC)” – Associazione Italiana Medicina e Sanità Sistemica (ASSIMSS) (da novembre 2018 a tutt’oggi).

2019

Membro esperto della Commissione giudicatrice del concorso pubblico, per esami, per la copertura di n. 1 posto a tempo indeterminato nella figura professionale di Assistente Sociale, categoria D, base, presso il Comune di Trento (marzo-maggio).

Inserimento nell’elenco dei referee della rivista “Italian Journal od Sociology of Education“ (IJSE), Università degli Studi di Padova.

Collaborazione con la Fondazione Compagnia di San Paolo (TO) in qualità di referee per la valutazione delle domande relative ai bandi dell’Area Politiche Sociali indetti dalla Compagnia

2020

Membro della Commissione esaminatrice Esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale e di Assistente Sociale Specialista - I e II sessione 2020.

2021

Membro della Commissione esaminatrice Esami di Stato di abilitazione all’esercizio della professione di Assistente Sociale e di Assistente Sociale Specialista - I e II sessione 2021.