Matteo Cosulich

Professore associato

Facoltà di Giurisprudenza


Via Inama, 5 - 38122 Trento
tel. 0461 282376
matteo.cosulich[at]unitn [dot] it
Formazione

Ha conseguito nel 1989 il diploma di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Genova, con una tesi di Diritto costituzionale italiano e comparato, con punteggio di voti 110/110, lode e dignità di pubblicazione.

Nel 1994 ha conseguito il titolo di Dottore di ricerca in Diritto costituzionale presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Bologna.

Dal 1994 al 1996, dietro ottenimento di una borsa di studio dell'Università di Genova, ha svolto attività di perfezionamento all'estero presso l'Università di Paris II Panthéon-Assas.

Nel 1997 è stato titolare di una borsa di studio "Luiss-Carige" in amministrazione pubblica ed economia, presso il Centro di ricerca sulle amministrazioni pubbliche "Vittorio Bachelet" della Libera Università Internazionale degli Studi Sociali "Guido Carli".

Carriera accademica ed attività didattica

Nell’ottobre 1997 è risultato vincitore del concorso per un posto di ricercatore di Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09) presso la Facoltà di Economia dell’Università di Trento. Al termine del triennio è stato regolarmente confermato nel ruolo.

Nel febbraio 2003 è risultato idoneo nella valutazione comparativa per professore associato di Istituzioni di diritto pubblico (IUS/09) presso la Facoltà di Economia dell’Università di Trento; è stato chiamato dalla stessa Facoltà. Al termine del triennio è stato regolarmente confermato nel ruolo.

Nel 2012 ha optato per il settore concorsuale 12/C1 Diritto costituzionale e afferito, presso l’Università di Trento, alla nuova struttura dipartimentale denominata “Facoltà di Giurisprudenza”. Nel 2016 è passato al s.s.d. IUS/08 (Diritto costituzionale). 

Nel terzo quadrimestre dell'ASN 2016-2018 è stato abilitato alla prima fascia in Diritto costituzionale (12/C1).

Attività didattiche:

E’ stato titolare dei seguenti corsi universitari: Diritto degli enti locali, Diritto processuale amministrativo, Diritto pubblico dell’economia, Diritto pubblico progredito, Dottrina dello Stato, Introduzione al Diritto, Istituzioni di diritto pubblico, Street law-Illustrare la Costituzione.

 

Appartenenza a società e comitati scientifici

È socio dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti (AIC), dell’Associazione “Gruppo di Pisa” e dell’Associazione Euroregionale di Diritto Pubblico Comparato ed Europeo (AEDPCE).

Dalla sua fondazione (2011), fa parte del Consiglio direttivo della SoDIS (Società italiana di diritto sanitario), associazione a carattere non lucrativo impegnata nella valorizzazione della ricerca scientifica in materia di diritto sanitario e discipline affini.

Fa parte del Consiglio di Direzione della rivista Quaderni regionali e del Consiglio di direzione della collana editoriale Sovranità, Federalismo, Diritti.

Fa parte del Comitato scientifico della collana editoriale Ius Publicum Europaeum e delle riviste  Archivio Scialoja-Bolla e Corti supreme e Salute.

Nel triennio 2015-2018 è stato co-responsabile della sezione “Ordinamento italiano” dell’Osservatorio costituzionale dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti (AIC).

Dal 2019 fa parte della redazione Note di attualità dell’Osservatorio costituzionale dell’Associazione Italiana dei Costituzionalisti (AIC).

 

Altre attività

È stato consigliere giuridico del Presidente della Regione Liguria (VI legislatura regionale, 1995-2000), consulente della Conferenza dei Presidenti delle Regioni e delle Province autonome, Roma (VI legislatura regionale, 1995-2000), consulente del Consiglio regionale della Liguria per la riforma dello Statuto e della legge elettorale regionale (VII legislatura regionale, 2000-2005).

Dal 2010 al 2012 ha fatto parte del Consiglio di amministrazione dell’ASP “Emanuele Brignole” di Genova.

Dal 2010 al 2012 è stato Vicepresidente del Comitato scientifico dell’ASP “Emanuele Brignole” di Genova.

Durante la XVI legislatura repubblicana, negli anni 2012-2013, è stato consulente del Ministro della Salute, svolgendo un incarico di studio relativamente alla disciplina giuridica delle sperimentazioni cliniche dei medicinali. 

Durante la XVII legislatura repubblicana, negli anni 2013-2014, è stato consulente giuridico della Commissione parlamentare per le questioni regionali.

Nel 2015 l’Ufficio di Presidenza del Consiglio provinciale di Trento lo ha nominato Presidente della Commissione per il referendum propositivo sulla limitazione della presenza degli orsi in Trentino.

Nel 2016, su designazione dell’Università degli studi di Trento, in qualità di esperto in diritto pubblico, costituzionale e regionale, è stato nominato dal Presidente del Consiglio della provincia autonoma di Trento componente della Consulta per lo Statuto speciale del Trentino-Alto Adige/Südtirol, istituita con legge provinciale 2 febbraio 2016, n. 1.

In occasione delle elezioni provinciali del 2017 è stato nominato componente dell’Ufficio centrale circoscrizionale della Provincia autonoma di Trento.

Dal dicembre 2017 fa parte del Collegio regionale di garanzia elettorale istituito presso la Corte d’appello di Trento.

Ha fatto parte del Comitato consultivo per il riordino delle IPAB della Regione Trentino-Alto Adige.

 

Ha svolto attività di formazione e consulenza presso enti pubblici e soggetti privati.