Gabriella Di Paolo

Professore associato

Facoltà di Giurisprudenza

Area CUN: Scienze giuridiche (12)
Settore scientifico disciplinare: DIRITTO PROCESSUALE PENALE (IUS/16)

tel. 0461 283852 | fax. 0461 283828
gabriella.dipaolo[at]unitn [dot] it
PROCEDURA PENALE M-Z - Pubblicazione esiti FINALI a seguito della seconda prova parziale
Esami
mercoledì 16 maggio 2018

Si comunica che è terminata la  correzione della seconda prova parziale. In Esse3, nella parte dedicata alla seconda prova parziale,  sono pubblicati gli esiti FINALI. L'esito finale è stato calcolato tenendo conto degli esiti delle due prove parziali.

Si rammenta che ai  fini della verbalizzazione on-line del voto è necessaria  l'iscrizione negli  appelli ufficiali nonchè l'espressa  accettazione dell'esito da parte dello studente (nella procedura di verbalizzazione online relativa all'appello ufficiale). Non sono ammesse deroghe.

I verbali possono essere  chiusi dalla docente soltanto dopo il decorso di tempi tecnici imposti dal sistema. I verbali sono necessariamente collettivi. Il sistema Esse3 non consente la verbalizzazione di un singolo esame o l'anticipazione della registrazione del voto per singoli studenti.

La visione delle correzioni è consentita esclusivamente su appuntamento (da fissare via email) e in un apposito turno di ricevimento, mercoledì 23 maggio, ore 18.00. Visto l'alto numero degli iscritti all'appello, si prega di prenotarsi solo se ritenuto strettamente necessario.

 

PROCEDURA PENALE (M-Z) - domande e risposte
Lezioni
lunedì 23 aprile 2018

In vista degli esami, la lezione di giovedì 3 maggio (11-13) sarà interamente dedicata a chiarimenti su domande degli studenti.

Il riepilogo degli argomenti trattati  a lezione è disponibile sull'apposita piattaforma didattica on-line, in Esse3.

Procedura Penale - Corso Avanzato (Guida a.a. 2015/16 e anni successivi - Busetto-Di Paolo)- MODALITA' di SVOLGIMENTO degli ESAMI
Esami
lunedì 23 aprile 2018

Modalità di verifica dell'apprendimento e registrazione del voto (valide esclusivamente per il corso indicato nella GUIDA aa. 2015/2016 e a.a. successivi - svolto dai prof. M Busetto e G. Di Paolo, e da eventuali visiting professor )

Essendo in corso strutturato su due moduli autonomi, la verifica dell'apprendimento avverrà secondo le seguenti modalità:

 
- per il primo modulo (“Diritto dell’Unione Europea e processo penale”, tenuto dalla prof.ssa Gabriella Di Paolo) la verifica consisterà in una prova scritta. 
 Per gli studenti frequentanti sarà richiesta la redazione e discussione di una tesina, secondo i tempi e le modalità indicate a lezione. Per gli studenti non frequentati la prova scritta sarà invece strutturata a domande aperte, e si svolgerà negli appositi appelli indicati dalla prof.ssa Di Paolo (tali appelli coincidono, per data e ora, con quelli di Procedura Penale M-Z) 
 
- per il secondo modulo (“Convenzione europea dei diritti dell’uomo e processo penale”, tenuto dal prof. Marcello Busetto), la verifica consisterà in un esame orale, negli appelli appositamente indicati dal prof. Busetto nei suoi avvisi. 
 
- Il voto finale sarà calcolato facendo la media dei voti riportati nelle due prove sopra indicate, sempre che in entrambe le prove sia stata conseguita almeno la sufficienza.La registrazione del voto finale  sarà effettuata indifferentemente da uno dei due docenti, nei rispettivi appelli. 
DATE PROSSIMI APPELLI
Esami
giovedì 11 gennaio 2018

Si indica qui di seguito il calendario dei prossimi appelli dell'esame di "Procedura penale (M-Z)" (eventuali variazioni verranno prontamente comunicate)

 16 gennaio ore 9.00

  9 febbraio ore 9.00

11 aprile ore 8.30

23 maggio ore 9.00

14 giugno ore 9.00

26 luglio ore 15.00

Nelle stesse date si potrà sostenere la prova scritta dell'esame di "Procedura penale-corso avanzato" relativa alla parte del programma svolta dalla docente, e registrare alll'esito finale (a tal fine è necessario iscriversi alla prova orale)

PROCEDURA PENALE (M-Z) - LIBRI DI TESTO - Riforma Orlando 2017
Esami
venerdì 06 ottobre 2017
Per gli appelli dell'a.a. 2017/2018 (cioè  a partire dagli appelli di  maggio 2018 in avanti) sarà  necessario conoscere la riforma Orlando (Legge 23 giugno 2017, n. 103), pertanto si consiglia di dotarsi di manuali e codici aggiornati.
 
La casa editrice Giappichelli ha comunicato che a settembre/ottobre 2017 sarà la pubblicata  una nuova edizione (la quinta edizione)  del manuale, AA.VV., Procedura penale, Torino, Giappichelli, aggiornato - appunto -  con la riforma Orlando.
 
La casa editrice Cedam ha predisposto una appendice di aggiornamento del volume AA.VV., Compendio di Procedura Penale, Padova, CEDAM.  L’aggiornamento è disponibile gratuitamente on-line al seguente indirizzo:

https://shop.wki.it/Cedam/Libri/Compendio_di_Procedura_penale_s20434.aspx

Basta cliccare su "SCARICA L’APPENDICE DI AGGIORNAMENTO".

 
Per l'ampiezza e l'eterogeneità della riforma legislativa, si sconsiglia vivamente l'utilizzo di manuali NON aggiornati. La docente non potrà dare  indicazioni sulle parti da integrare in caso di utilizzo di testi non aggiornati.
PROCEDURA PENALE (M-Z) - a.a. 2015/16 e successivi - ESAMI - Modalità di svolgimento
Esami
martedì 03 ottobre 2017

Per gli studenti NON FREQUENTANTI: prova scritta, a domande aperte (3 domande; tempo a disposizione 2 ore; per rispondere alle domande è previsto un limite massimo, pari  a due fogli protocollo (cioè 8 facciate)). Tale prova si terrà negli appelli indicati in Esse3 (e soltanto in tali appelli) ed avrà ad oggetto l'intero programma. 

 

Per gli studenti FREQUENTANTI: prova scritta, esattamente come per gli studenti non frequentanti (cioè  a domande aperte, come sopra indicato), negli appelli indicati in Esse3.  

In aggiunta ai normali appelli indicati in Esse3, che vertono sull'intero programma,  i soli studenti frequentanti possono fruire di una prova  intermedia.Tale "prova parziale" si terrà nel secondo semestre, prima della ripresa delle lezioni  (indicativamente fine  febbraio-inizio marzo),  ed avrà ad oggetto la parte di programma indicata (e trattata) a lezione nel primo semestre. La prova si terrà in una  data tempestivamente comunicata dalla docente (e solo in tale data) e sarà in forma scritta (con le modalità indicate sopra). Per  il completamento dell'esame occorrerà sostenere una seconda prova (anch'essa parziale), a ridosso della chiusura del corso (indicativamente fine aprile/inizio maggio), avente ad oggetto il resto del programma. Tale prova si terrà in una data tempestivamente comunicata dalla docente, e solo in tale data. Tendezialmente tale prova sarà in forma scritta (con le modalità indicate sopra), ma la  docente si riserva di valutare se svolgerla in forma orale.

Il voto finale sarà ottenuto facendo la media dei voti riportati nelle due prove parziali. In caso di esito insufficiente di una delle due prove parziali, l'esame dovrà essere sostenuto sull'intero programma, nei normali appelli.

Per l'ammissione alle prova parziale di febbraio (e a quella finale di aprile) la frequenza sarà oggetto di verifica mediante la raccolta  delle firme. Lo scambio di appunti o la registrazione delle lezioni NON può sostituire la presenza personale, e non saranno  considerati "equivalenti" alla frequenza.

NB: Si invita gli studenti a non inviare email alla docente per avvisare e/o giustificarsi di eventuali assenze alle lezioni.

NB: La possibilirà di fruire delle due prove parziali presuppone la frequenza dell'INTERO CORSO. Coloro che, anche per periodi all'estero, non possono frequentare il corso in uno dei due semestri,  potranno ovviamente sostenere l'esame nei normali appelli, ma sull'intero programma. Sono perciò pregati di astenersi dal chiedere deroghe (ad esempio, di contattare la docente per chiedere  di poter sostenere le prove parziali in date diverse da quelle comunicate, o di "mantenere valida" l'esito della prima prova parziale per poi completare l'esame a proprio piacimento). 

 

 

 

 

 

 

RICHIESTA DI TESI
Altro
mercoledì 20 settembre 2017

Gli argomenti delle tesi tendenzialmente rispecchiano gli interessi scientifici del docente relatore. Pertanto, da una consultazione del curriculum scientifico, della ricerca  e delle pubblicazioni del docente è possibile trarre una prima indicazione di massima circa gli ambiti tematici a cui apparterranno gli argomenti di tesi proposti dal docente stesso.

Nel momento di richiesta della tesi, si suggerisce di avere un'idea di massima (non vincolante per la docente) sul tipo di tesi, sull'argomento che piacerebbe trattare e sui tempi di lavoro.

Infine, è preferibile – ma non strettamente necessario – che fra il richiedente e il docente si sia creato, prima della richiesta di tesi, un rapporto di conoscenza e fiducia reciproca, nonché di condivisione del metodo di lavoro, nell’ambito della frequenza di un corso di insegnamento impartito dal docente. 

NB:  Prima di presentarsi per richiedere la tesi, gli studenti interessati sono caldamente invitati a leggere le "Indicazioni per la tesi di laurea" pubblicate sulla piattaforma didattica Moodle (sotto il corso di procedura penale M-Z)

https://didatticaonline.unitn.it/dol/mod/folder/view.php?id=9001

Si invita anche a leggere quanto  pubblicato sull'attuale sito del docente nella parte "proposte di tesi"

https://www5.unitn.it/People/it/Web/Persona/PER0002324#TESI