Fabio Cavulli

Via Tommaso Gar, 14 - 38122 Trento
tel. 0461 282070
fabio.cavulli[at]unitn [dot] it
Formazione

- A.A. 1988-89: Diploma di Liceo Scientifico;
- A.A. 1999-2000: Diploma di Laurea in Lettere col massimo dei voti e la lode presso l’Università degli Studi di Trento. Titolo dalla tesi in Paletnologia: “Lugo di Grezzana (VR): contributo allo studio delle strutture antropiche del primo Neolitico dell’Italia settentrionale.” Relatrice: dott.ssa Annaluisa Pedrotti; Correlatori: prof.ssa Mariette de Vos Raaijmakers e dott. Diego E. Angelucci;
- 2005: Dottorato di ricerca in Scienze Archeologiche presso l’Università degli Studi di Padova dal titolo: “Le più antiche strutture antropiche del Neolitico in Italia settentrionale. Indagine analitica e proposte metodologiche”, supervisore prof. G. Leonardi;

- 1999 - Como: partecipazione allo stage di Archeobiologia “Approfondimenti di archeobotanica: metodi ed esperienze a confronto”, della durata di 40 ore, svoltosi presso il Museo Archeologico “P. Giovio” di Como. Docenti: dott. R. Nisbet, dott. C. Ravazzi, dott.ssa N. Martinelli, dott. D. Morano e dott. L. Castelletti, dott. M. Rottoli e lo staff del Museo.
- 2000 – Bologna: partecipazione al corso “Introduzione alla Computer Graphic” tenutosi presso il CINECA – Centro di Calcolo Interuniversitario dell’Italia Nord Orientale.
- 2002 – partecipazione al corso “Introduzione all’uso del sistema SAS per la gestione delle informazioni statistiche” tenutosi presso il Dipartimento di Informatica e Studi Aziendali dell'Università di Trento.

Carriera accademica ed attività didattica
- 2001: "Stratigrafia e documentazione di scavo", partecipazione in qualità di docente alla Archaeological Summer School organizzata a Trento dal 9 al 30 settembre 2001 nell’ambito del progetto Europeo Cultura 2000.
- 2003: “I sistemi GIS” seminario di 12 ore tenuto presso l’Università di Padova per i corsi di laurea in Archeologia e in Storia. Docente di riferimento: prof. G. Leonardi. Sede: Laboratorio di Archeologia, via delle Ceramiche, 28 Ponte di Brenta.
- Dal 2004 tiene (ogni anno) “Applicazioni GIS in archeologia” esercitazioni all’interno del modulo E del corso di Paletnologia presso l’Università di Trento per i corsi di laurea in Scienze dei Beni Culturali. Docente di riferimento: prof.ssa A. Pedrotti.

- Marzo 2003 – Vincitore del concorso per un posto a tempo determinato (3 anni) da tecnico laureato presso il Laboratorio di Paletnologia del Dipartimento di Scienze Filologiche e Storiche – Università degli Studi di Trento.

- A.A. 2004/2005: Correlazione della tesi di laurea in Storia Antica di Simona Scaruffi presso L’Università degli Studi di Bologna dal titolo “Il popolamento medio olocenico delle regioni orientali del Sultanato dell’Oman e della costa dello Ja’ālan”, Relatore: prof. M. Tosi. Punteggio: 110/110 e lode.
- A.A. 2004/2005: Correlazioni delle tesi di laurea breve in Scienze dei Beni Culturali presso L’Università degli Studi di Trento di Stefano Neri ("Catalogazione e analisi GIS delle testimonianze archeologiche relative alla frequentazione degli ultimi cacciatori raccoglitori in Trentino") e Luca Scoz ("Il sito neolitico di Lugo di Grezzana (VR), analisi spaziale delle evidenze archeologiche con applicazioni G.I.S.").
- A.A. 2005/2006: Correlazioni delle tesi di laurea quadriennali in Lettere presso L’Università degli Studi di Trento di Manuela Debiasi ("Il sito neolitico di Isera La Torretta (TN), scavi 1990-1991. Strumenti GIS applicati all’analisi della stratigrafia e delle strutture d’abitato degli orizzonti 1, 2 e 3") e Sonia Lunardelli ("Abitazioni neolitiche in Italia settentrionale. Ipotesi per la ricostruzione dei siti di Lugo di Grezzana (VR) e Isera La Torretta (TN): un esempio di archeologia virtuale").
- 2006: “Applicazioni informatiche all’archeologia”. Partecipazione in qualità di docente alla Archaeological Summer School organizzata a Trento dal 19 al 27 settembre 2006 nell’ambito del progetto Europeo Cultura 2000.

- Dicembre 2006 – Vincitore del concorso per un posto a tempo indeterminato da tecnico laureato presso il Laboratorio di Preistoria "B. Bagolini" del Dipartimento di Filosofia, Storia e Beni Culturali – Università degli Studi di Trento.

- Conferenza alla scuola di Dottorato dell'Università di Pisa (26.02.2007): "Strutture antropiche neolitiche:domande, ricorrenze, interpretazioni e sperimentazioni"
Interessi di ricerca

- Metodologie di ricerca;
- Strutture d'abitato e strutture accessorie;
- Analisi di stratigrafie e processi di formazione;
- Il Mesolitico e il Neolitico in area padano-alpina, nel Mar Mediterraneo e nella penisola araba;
- Applicazioni informatiche all'archeologia:
- Analisi delle distribuzioni spaziali sul territorio e nel sito archeologico.
- Archeologia Sperimentale applicata ai processi formativi del record archeologico

Attività di ricerca
- Dal 1991 scava e dirige decine di scavi archeologici in:
Italia settentrionale (Veneto, Emilia-Romagna, Trentino, Lombardia e Piemonte), centrale (Marche) e meridionale (Sicilia);
Sultanato dell'Oman (regione dello Ja'lan);
- Studio degli insediamenti del Neolitico antico in Italia settentrionale (stratigrafie, strutture, distribuzione spaziale);
- Attività di Archeologia Sperimentale sulle modalità di formazione e riempimento delle sottostrutture neolitiche;
- Attività di Archeologia Sperimentale con il prof. Gheorghiu (Università di Bucharest) di ricostruzione, incendio e scavo di una capanna del Neolitico finale;
- Attività di Archeologia Sperimentale sugli esiti della attività di calpestio nel deposito archeologico;
- Analisi territoriale delle modalità di insediamento dei cacciatori-raccoglitori in ambiente alpino, in collaborazione col dott. Grimaldi;
- Revisione della documentazione di scavo del sito pluristratificato di Riparo Gaban e del primo Neolitico di Lugo di Grezzana;
- Direzione dello scavo di KHB-1 (Ra's al-Khabbah), Sultanato dell'Oman;
- Co-direzione con la prof. Pedrotti dello scavo di Grotta Perciata, San Vito Lo Capo (Sicilia);
- Consulenza struttural-stratigrafica nel sito di Hergla, Tunisia (Sebkhet Halk el Menzel);
Appartenenza a società e comitati scientifici
- Socio ordinario dell'Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria
- Socio ordinario dell'European Association of Archaeologists
Premi e riconoscimenti
- 1999-2000 - Assegnatario della borsa di studio in archeologia preistorica dedicata al professor Bernardino Bagolini e offerta dal Comune di Trento, con un progetto di analisi stratigrafica e informatizzazione dei dati (CAD) provenienti dal Riparo Gaban (Trento), settore IV;
- 2001-2002 - Assegnatario della borsa di studio in archeologia preistorica dedicata al professor Bernardino Bagolini e offerta dal Comune di Trento, con un progetto di informatizzazione della documentazione di scavo e analisi spaziale tramite GIS (Geographic Information System) dei dati provenienti dall’insediamento e necropoli neolitica di La Vela (Trento), in collaborazione con il Laboratorio di Paletnologia dell’Università di Trento;
- 3 giugno 2003 – Vincitore del premio “Città di Verona” per tesi di laurea in campo storico-archeologico sul territorio veronese;
Convegni e conferenze
- 16 aprile 1999 - Polcenigo (Pordenone): partecipazione alla Tavola Rotonda “Il Palù alle sorgenti del Livenza: ricerca archeologica e tutela ambientale” con un contributo dal titolo “Contributi alle ricerche paleoambientali nel bacino del Palù di Livenza (margine prealpino friulano)” (M. Bassetti e F. Cavulli).
- 23-24 aprile 1999 - Udine: partecipazione al Convegno di Studi “La neolitizzazione tra Oriente e Occidente” con un intervento dal titolo: “Lugo di Grezzana (Verona). Insediamento neolitico della cultura di Fiorano: industria ceramica del settore IX” (A. Pedrotti, F. Cavulli, A. Miorelli).
- 29 novembre 2003 – partecipazione alla conferenza a Ravenna sullo stato delle ricerche in Oman con un intervento dal titolo: “Recenti ricerche nel sito di KHB1” (F. Cavulli).
- 23 aprile 2004 – Muscat (Sultanato dell’Oman): partecipazione alla conferenza The Joint Hadd Project research in the Ja’ālan region con un intervento dal titolo “The Huts of the Early Fishermen: KHB-1” (F. Cavulli).
- 21-24 marzo 2005 - partecipazione alla conferenza Computer Applications and Quantitative Methods in Archaeology (CAA) 2005, Tomar (Portogallo), con un intervento dal titolo: “To see or not To see. Archaeological data and surface visibility as seen by an AIS (Archaeological Information System) approach” (Cavulli F. & Grimaldi S.).
- 29 agosto–2 settembre 2005 – partecipazione alla conferenza Meso2005, the 7th International Conference on The Mesolithic in Europe, Belfast, Irlanda del Nord (U.K.), con un intervento dal titolo: “Raw material and settlement strategies at the Pleistocene/Holocene boundary in Trentino (northeastern Italian Alps): a GIS approach” (Cavulli F. & Grimaldi S.).
- 28-30 Ottobre 2005 – partecipazione alla conferenza Coppelle e dintorni, IV Convegno di Studi sull’arte schematica non figurativa nelle Alpi, Saviore dell’Adamello (BS), con un intervento dal titolo: “Geografia di un “segno minore”: i massi coppellati della Val Senales. Proposta metodologica di un progetto di ricerca ergologica” (F. Cavulli).
- 24-26 marzo 2006 – partecipazione al Colloque international "Des Trous... Structures en creux pré et protohistoriques" con un intervento dal titolo: “Le strutture antropiche interpretabili del Neolitico antico in Italia settentrionale” (F. Cavulli).
- 04-09 settembre 2006 – partecipazione al XV congresso mondiale UISPP-IUPPS International Union for Prehistoric and Protohistoric Sciences a Lisbona (Portogallo) con vari interventi.
Altre attività
ORGANIZZAZIONE DI CONVEGNI:
2001 - Coinvolto nell’organizzazione del convegno “Le Alpi: Ambiente e Mobilità” svoltosi a Trento nei giorni di 25-27 ottobre 2001 nell’ambito del progetto europeo "Le Alpi prima delle frontiere" finanziato da “Cultura 2000”.
2002 – organizzatore del convegno di archeologia sperimentale “Catene Operative dell’Arco Preistorico”, in collaborazione col dott. Bellintani della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Provincia di Trento.
2004 - organizzatore dell’incontro di archeologia sperimentale “Stage di Tecnologia Litica Preistorica” svoltosi a Fiavé (TN).
2006 - organizzatore del Workshop "Defining a methodological approach to interpret structural evidences/Pour une approche méthodologique pour l’interprétation des structures archéologiques" al XV congresso mondiale del UISPP-IUPPS, International Union for Prehistoric and Protohistoric Sciences a Lisbona (Portogallo);
2007 - organizzatore della tavola rotonda "Strutture d’abitato del primo Neolitico", in collaborazione con la prof. Pedrotti;