Formazione

29 maggio 2009

Conseguimento dell'omologazione del titolo di laurea al titolo spagnolo di Licenciado en Derecho

13 marzo 2008

Conseguimento del Dottorato di ricerca in Studi giuridici comparati ed europei – Università di Trento – Tesi: Il ruolo del diritto penale nella disciplina giuridica dell’agricoltura biotecnologica

13 marzo 2008

Conseguimento del Doctorado en Derecho penal, Università di Salamanca (Spagna)

gennaio – novembre 2006

Frequenza delle lezioni del dottorato in “Problemas actuales del Derecho Penal, entre dogmática y política criminal” presso l’università spagnola di Salamanca

9 giugno 2004

Laurea in Giurisprudenza, Falcoltà di Giurisprudenza, Università di Trento, votazione 110/110 e lode.

settembre – ottobre 2003

Periodo di ricerca per la raccolta di materiale per la stesura della tesi di laurea (titolo: La tutela penale della vita prenatale: una comparazione tra Spagna ed Italia) presso le università spagnole di Salamanca e Deusto-Bilbao.

settembre 2002 – marzo 2003

Frequenza di un semestre di lezioni presso l’università di Salamanca (Spagna) – programma Erasmus

settembre 1999

Iscrizione al primo anno della facoltà di Giurisrudenza – Università di Trento

Luglio 1999

Diploma di Maturità Scientifica, presso il Liceo Scientifico “L. da Vinci” di Trento, votazione 94/100.

Carriera accademica ed attività didattica

Dal 18 maggio 2009 sono titolare di assegno di ricerca annuale presso il Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università di Trento. La ricerca, intitolata “Le sanzioni applicabili dal giudice di pace nell’ambito della sua competenza penale: analisi della giurisprudenza dei giudici della regione Trentino – Alto Adige / Südtirol e riflessione sulla congruenza rispetto al modello legislativo”, è finanziata dal citato dipartimento all’interno di una convenzione sottoscritta con la Regione autonoma Trentino - Alto Adige / Südtirol.

Nel mese di novembre 2009, congiuntamente con il dott. Andrea di Nicola, sono stato docente del corso libero “Aspetti criminologici e giuridici del fenomeno mafioso” presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Trento. Durata del corso: 20 ore.

A partire dall'anno accademico 2008/2009 sono stato nominato dal consiglio della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università degli Studi di Trento cultore della materia per gli insegnamenti di diritto penale.

Fino al 27 settembre 2008 (dal 26 marzo 2008) ho fruito di una Borsa di Studio a Progetto dal titolo “Le nuove pene non detentive nell’ambito della competenza del giudice di pace” finanziata dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Trento all’interno di una convenzione sottoscritta dal Dipartimento stesso con la Regione autonoma Trentino - Alto Adige.

In quattro occasioni (autunno 2005 – autunno 2006 – primavera e autunno 2008) ho svolto attività di supporto alla didattica per la cattedra d
i diritto penale della facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento. In particolare ho tenuto dei cicli di esercitazioni della durata di 12 ore ciascuno su tematiche afferenti i reati contro la pubblica amministrazione ed i rapporti tra diritto penale e fonti sovrannazionali.

In cinque occasioni (tra marzo 2008 e marzo 2010) ho tenuto lezioni all'interno dei corsi di Diritto Penale I della Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Trento affidati ai professori Gabriele Fornasari e Alessandro Melchionda in tema di: “Ingerenze tra diritto penale nazionale e fonti sovrannazionali (Diritto penale internazionale – CEDU – Diritto Comunitario)” e “Limiti di validità spaziale e ambito di validità personale della legge penale”.

 

Interessi di ricerca
Diritto penale comparato
Diritto penale e bioetica (applicazioni sull'uomo e sull'ambiente)
Diritto penale internazionale
Reati contro la pubblica amministrazione
Attività di ricerca
Professionalmente mi interesso alle tematiche legate al rapporto tra diritto penale e bioetica, sia per quanto riguarda l'uomo che l'ambiente (biotech rosso – biotech verde).
Recentemente mi sono avvicinato allo studio della giurisprudenza di pace dei giudici della Regione Trentino – Alto Adige Südtirol e della disciplina che regola questa giurisdizione.
Convegni e conferenze

1. Nel mese di settembre 2007 ho partecipato alle giornate sul tema El derecho penal argentino a la luz de la ciencia jurídico penal italiana y otras cuestiones actuales del derecho penal, presso l’Università di Buenos Aires (Argentina), svolgendo una relazione di presentazione della traduzione italiana del codice penale argentino.

2. Il 28 e 29 maggio 2008 ho partecipato al I Forum di Biodiritto organizzato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell’Università di Trento esponendo una relazione dal titolo “Principio di precauzione e diritto penale? Il principio di precauzione nella disciplina giuridica dell’agricoltura biotecnologica” (archivio video sul sito www.jus.unitn.it)

3. Il 12 settembre 2008 ho partecipato al seminario di studio “La lotta contro la criminalità organizzata come problema di diritto nazionale e di diritto comparato” organizzato dalla scuola di Dottorato in Studi Giuridici comparati ed europei dell'Università di Trento esponendo una relazione sull'esperienza spagnola.

4. Il 27 ottobre 2008 ho moderato l'incontro-conferenza “OGM vs biodiversità” presso la sala rosa del palazzo della Regione Trentino Alto Adige – Südtirol organizzato dal tavolo delle associazioni universitarie trentine all'interno della manifestazione “Trento in viaggio 2008”, promossa dalla Provincia Autonoma di Trento. 

5. Il 7 maggio 2009 ha partecipato come relatore al seminario di studio “Quale ruolo per il principio di precauzione nel diritto penale?” organizzato dalla scuola di Dottorato in Studi Giuridici comparati ed europei dell'Università di Trento.  

6. Il 21 maggio 2009 Simone Penasa, in occasione del VI congresso mondiale di bioetica (Gijón – Spagna, 18/21 maggio 2009) ha presentato la comunicazione: S. PENASA, E. CORN, ¿Consentimiento informado o consentimiento forzoso? Nuevos desarrollos normativos en tema de fin de vida en Italia.

7. Il 4 settembre 2009 ha partecipato alla serata pubblica intitolata “Sicuri-Insicuri” organizzata dalla circoscrizione di Gardolo (Trento) con una relazione sui profili penali del pacchetto sicurezza (L. 15 luglio 2009 n. 94, “disposizioni in materia di sicurezza pubblica”).  

8. Il 10 ottobre 2009 Simone Penasa, in occasione del convegno internazionale “Bioètica en Europa y derechos de la persona” (Salamanca – Spagna, 8/10 ottobre 2009 presso l'Universidad pontificia de Salamanca) ha presentato la comunicazione: S. PENASA, E. CORN, Declaraciones anticipadas de voluntad entre autodeterminaciòn de la persona y hetero-determinaciòn de la Ley. El “caso Italia”.

9. Il 13 ottobre 2009 ha tenuto un intervento programmato sui profili penalistici della c.d. “procedura di emersione da lavoro irregolare per badanti e colf” all'interno del seminario “La recente legislazione su «diritto penale e sicurezza»” organizzato dalla Scuola di dottorato in Studi giuridici comparati ed europei dell'Università di Trento.

10. Il 3 novembre 2009 ha partecipato alla tavola rotonda intitolata “Inmigración y sistema penitenciario” organizzata dall'università Jaume I di Castellón (Spagna) con una relazione sui profili penali della legislazione italiana in materia di immigrazione.

11. Il 12 dicembre 2009 ha partecipato alla tavola rotonda intitolata “Sicuri che sia sicurezza” organizzata da ASGI sezione Veneto e le sezioni locali di CGIL, CISL e UIL presso il teatro San Pietro di Montecchio Maggiore (Vicenza) con una relazione sui profili penali del pacchetto sicurezza (L. 15 luglio 2009 n. 94, “disposizioni in materia di sicurezza pubblica”).

12. Il 16 febbraio 2010 ha partecipato al seminario di studio “Diritto alla salute e immigrazione” organizzato dal Dipartimento di Scienze Giuridiche dell'Università di Trento in collaborazione con le sezioni locali di ASGI (Associazione Studi Giuridici sull'immigrazione) e Gr.I.S.-Società Italiana di Medicina delle Migrazioni esponendo una relazione dal titolo “L'immigrazione e le recenti disposizioni normative in materia di diritto penale”. Il seminario è stato accreditato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Trento (3 crediti formativi).
 

Altre attività

Fuori dagli impegni lavorativi coordino a Trento uno sportello di volontariato per la tutela legale delle persone senza dimora ed emarginate.

Nel tempo libero sono appassionato di cicloturismo. Con alcuni amici ho recentemente pubblicato un atlante ciclabile del Trentino (Trentino in Bicicletta, ediciclo editore, 2008).

Mi interesso attivamente ai tempi del consumo critico. Nel 2004 ho collaborato alla realizzazione della prima edizione della guida: Fa' la cosa giusta! Trentino, Editore Berti – Terre di Mezzo (ora giunta alla terza edizione)